La seconda Città

Questa sezione è stata realizzata con il grandissimo e assai prezioso contributo di

Re Lolindir dell’alleanza Eldar.

Preparatevi a una vera e propria rivoluzione del vostro stile di gioco. La vostra prima città, che con tanta cura avete fatto crescere, piano piano perderà la sua centralità, fino a diventare la “vera” seconda città.

Se avete ottenuto i sigilli con i cimeli, sappete quale gran lavoro vi sia dietro… Brutte notizie per voi! Sviluppare la seconda città sarà un’altra operazione lunga e che richiederà pazienza. Ora bando alle ciance, passiamo alla pratica.

Innanzitutto dovrete “riassettare” la prima città de-costruendo due tipologie di edifici per risorse (personalmente ho de-costruito cave e vene, ma poco conta) che andrete a “ri-posizionare” nella seconda città.

SECONDA CITTA’: INTERNO
come vi ho anticipato, la vostra seconda città, una volta sviluppata, diventerà la più importante. Ciò perchè potrete costruire un maggior numero di guarnigioni e potrete dunque truppare più rapidamente. Potrete fare a meno infatti di Accademia, Torre del saggio e Torre di vedetta (a vostra discrezione, io non l’ho fatta poiché ho le truppe attive ahah) e dunque avrete tre guarnigioni in più che vi daranno il 57% di velocità in più per truppare (+10% ogni guarnigione, +1% ogni livello)

ESTERNO:
Potete decidere voi ma sostanzialmente dovete avere le risorse divise 2 e 2 tra prima e seconda città (così potrete regolarvi anche con le relative terre selvagge da conquistare). Io ho optato per una scelta diversa in modo da produrre un maggior numero di spuntini.. Infatti
io nella mia prima ho dato la precedenza ai mulini avendo circa 24 mulini e i restanti arboretum, e mettendo nella seconda il 10% di arboretum e i restanti 45 e 45 di cave e vene. IMPORTANTE: per poter truppare dovrete costruire anche un mulino nella seconda (per far arrivare stalla, fucina e armeria al 9!) poi potrete de-costruirlo!

—————————————————————————————————————————————————–

Info preliminari sulla decostruzione: una volta ootenute due città bisognerà gestirle come se fossero una sola, per questo occorrerà sicuramente decostruire alcuni edifici e costruirne altri in proporzioni che staremo a chiarire qui sotto. Esistono due modi per togliere edifici: decostruire e distruggere. La distruzione è immediata e si avvale della runa della distruzione che ha un costo di 9 mithril, mentre la decostruzione è gratuita ma impiega un po di tempo. Raramente occorre distruggere e quindi togliere l’edificio con urgenza quindi, decostruite pure e anche se sbagliate potete sempre ri decostruire di nuovo, perdendo un po più tempo.

Un pò di calcoli alla mano… statistiche, percentuali e sommatorie.

Qui di seguito mostrerò i calcoli che ho fatto per decidere come settare le due città per produrre il maggior quantitativo di risorse evitando più possibile gli sprechi. Quindi ho calcolato il numero esatto di campi di risorse in base alle truppe che si decide di truppare maggiormente (nel caso dell’esempio: t1 e t3 con una prevalenza del 30% di miliziani t1).

  • ##Spuntini, Legna, Pietra, Minerali##
  • Cavalieri t1: 150-110-50-200
  • Miliziani t1: 150-220-100-50
  • Arcieri t1: 150-55-200-100
  • Cavalieri t3: 600-440-200-800
  • Miliziani t3: 600-880-400-200
  • Arcieri t3: 600-220-800-400

t1: Potere: 4; Mantenimento: 4; Attacco: 1; Vita: 2; Velocità 400.

t3: Potere: 24; Mantenimento: 16; Attacco: 4; Vita: 8; Velocità 900.

##Altro importante fattore da valutare per scegliere le truppe è la velocità di truppaggio… Considerate che la velocità di uscita delle truppe t1 è di circa 11 volte e mezza rispetto alle t3 (questo è il motivo per cui convengono di gran lunga le t1).

Campi risorse: una volta che siamo in possesso di due città dovremo, con l’aiuto de decostruttori, riassettare tutti i campi per far fronte alle esigenze di truppaggio di due città contemporaneamente. Quindi una volta deciso quali truppe fare e in che percentuale rispetto alle altre, procederemo ai calcoli personalizzati. Io nell’esempio ho creato un set standard di risorse in corrispondenza di: prevalenza t1, in particolare miliziani (un 30% in più di legna). Inoltre ho calcolato un altro 30% in più di produzione cibo, in quanto una parte viene perso con il tasso negativo della citta con le truppe alla quale mandiamo risorse per truppare. L’inconveniente può cmq essere aggirato riassegnando di colta in volta le truppe in un bunker e spostando poi le risorse, ma risulta macchinoso.

Tornando a noi, in totale avremo  37 più 37 campi Totali; tenendo conto che un mulino in più deve rimanere nella seconda città, avremo in totale 73 campi su cui distribuire 4 tipi differenti di risorse. Il modo migliore è dividerle 2 in una città e due nell’altra in modo da sfruttare al meglio il successivo bonus delle terre selvagge. (N.B. Se usate gli hobbit costruttori avrete non 73, bensì 79 slot su cui distribuire le risorse e io ne userei uno per: pietra, minerale e legna.)

Dopo una serie di calcoli il risultato finale (in base al set standard precedentemente menzionato): Mulini 24,59 (Scegliete se 24 oppure 25), Campi legna 18,9, Pietra 14.71, Minerali 14.71. Ovviamente i mulini vanno lasciati nella prima città e bisogna costruirne altri, in più li aggiungeremo un’altra risorsa. Nella seconda città per forza di cose i campi per la legna e l’altra risorsa e il restante continuimao con la risorsa della prima città che inevitabilmente non riusciremo a completare. Occhio che dovremo usare un bel pò di decostruttori… e all’arrivo della terza città ancora di più… 😦  Comunque in questo modo, avendo le dovute terre selvagge avremo una tale produzione che ci permetterà di non farmare più…

La seconda città: la seconda città si avvale di tutte le ricerche fatte in accademia nella prima città, questo è il moticvo per cui si puo decostruire l’accademia e al suo posto fare l’ennesima guarnigione. Nella seconda citta andranno fatti gli eroi più forti, visto che diventerà la città principale da cui partono gli attacchi. La torre del saggio non va fatta perche si sfrutta quella della prima città come per l’accademia.

Il luogo adatto: ora che avete il sigillo potete cominciare a cercare il luogo adatto per edificare la vostra città. Dovrete costruirla non troppo lontano dalla vostra citta principale, ma nemmeno troppo vicino per evitare di regalare le coordinate. Dovrete cercare una pianura e non importa di che livello sia, quindi per evitare più perdite possibile cercatene una di livello basso. Una volta conquistata la pianura potrete in quel luogo edificare finalmente la vostra seconda città.

Digressione sulle risorse e i campi: a questo punto e bene spendere due parole a tal proposito, visto che ora il nostro scopo sarà quello di sfruttare al meglio due citta e le risorse che possono produrre. Come ci consiglia Lolindir conviene massimizzare la produzione gestendo solo due risorse per città, in quanto potremo avvalorarci del bonus datoci dalle terre selvagge. Ovviamente il bonus sarebbe sfruttato al massimo se avessimo soltanto una risorsa per citta, visto che poi avremo da conquistare 9 o 10 terre selvagge solo per quella risorsa. Però la scelta di come gestire le risorse e i campi si basa anche sulla propria strategia di gioco e anche in base a quali truppe intendiamo fare maggiormente.

Costruzioni seconda città: Vi ritroverete con una città nuova che avrà soltanto le 3 cave standard all’esterno, mentre all’interno avrà: mura, fortezza, accademia, locanda. Comiciando portando a liv due le due cave che abbiamo scelto poi costruiamo subito 15 guarnigioni, Punto di Raduno, 6 case piu o meno, cantina, ambasciata, sala grande, armeria. Costruite tutto ciò in base ai prerequisiti, tenete però da conto di potenziare la cantina (che sfrutterà il bonus della ricerca chiavistelli) insieme ai campi delle risorse; se non in ogni caso non avrete abbastanza risorse per truppare. Potenziate anche mura e fortezza il prima possibile. Qui è più o meno come la prima città solo che partiamo già con la ricerca marchingegni al massimo, per chi l’aveva fatta. E importante quindi all’inizio fare molte risorse e cantina, continuando a potenziare fortezza anche perchè cos’ prima di andare a dormire avrete un edificio che ci mette tutta la notte per costruirsi.

Costruzioni e decostruzioni prima citta: pian piano dovremo decostruire alcuni campi delle risorse. Se allinizio avevamo giocato bene dovremmo avere circa 15 campi di mulini e 5 per ogni altra risorsa. Andremo qui a decostruire 10 campi, in modo da lasciare i 15 mulini e 5 di una delle tre risorse. Poi le scelte possono distinguersi in base alla strategia, cmq o costruiamo altri mulini oppure altri 10 campi della risorsa rimanente. Se facciamo come appena detto avremo ad esempio: 15 campi di minerali e 15 campi di mulini; una volta ottenuto ciò (ovviamente dovremo ugradarli fino al liv 9) dovremo conquistare circa 5 e 5 terre selvagge equivalenti; nel nostro esempio 5 monti e 5 laghi.

Spostamento armate: fatte le prime costruzioni e ora di andare a nanna. Quindi andate nel punto di raduno e caricate su ogni eroe tutte le truppe e fate riassegna verso la vostra città… il gioco è fatto! Nella prima citta produrrete molti spuntini che userete per truppare e in parte manderete alla seconda citta per truppare anche li. Per mandare risorse anche qui si può fare solo dal punto di raduno.

Annunci

10 thoughts on “La seconda Città

  1. Lolindir ha detto:

    Preparatevi a una vera e propria rivoluzione del vostro stile di gioco. La vostra prima città, che con tanta cura avete fatto crescere, piano piano perderà la sua centralità, fino a diventare la “vera” seconda città.

    Se avete ottenuto i sigilli con i cimeli, sappete quale gran lavoro vi sia dietro… Brutte notizie per voi! Sviluppare la seconda città sarà un’altra operazione lunga e che richiederà pazienza. Ora bando alle ciance, passiamo alla pratica.

    Innanzitutto dovrete “riassettare” la prima città de-costruendo due tipologie di edifici per risorse (personalmente ho de-costruito cave e vene, ma poco conta) che andrete a “ri-posizionare” nella seconda città.

    SECONDA CITTA’: INTERNO
    come vi ho anticipato, la vostra seconda città, una volta sviluppata, diventerà la più importante. Ciò perchè potrete costruire un maggior numero di guarnigioni e potrete dunque truppare più rapidamente. Potrete fare a meno infatti di Accademia, Torre del saggio e Torre di vedetta (a vostra discrezione, io non l’ho fatta poiché ho le truppe attive ahah) e dunque avrete tre guarnigioni in più che vi daranno il 57% di velocità in più per truppare (+10% ogni guarnigione, +1% ogni livello)

    ESTERNO:
    Potete decidere voi ma sostanzialmente dovete avere le risorse divise 2 e 2 tra prima e seconda città (così potrete regolarvi anche con le relative terre selvagge da conquistare). Io ho optato per una scelta diversa in modo da produrre un maggior numero di spuntini.. Infatti
    io nella mia prima ho dato la precedenza ai mulini avendo circa 24 mulini e i restanti arboretum, e mettendo nella seconda il 10% di arboretum e i restanti 45 e 45 di cave e vene. IMPORTANTE: per poter truppare dovrete costruire anche un mulino nella seconda (per far arrivare stalla, fucina e armeria al 9!) poi potrete de-costruirlo!

  2. Lolindir ha detto:

    Perfetto Panda!

  3. jedy ha detto:

    Ottimo direi:-)

  4. furios ha detto:

    ma a che serve l’ambasciata nella seconda città?

    • Panda ha detto:

      Ciao, grazie per il contributo al sito.
      L’abasciata serve, oltre che per unirsi ad un alleanza, per ricevere eserciti di rinforzo. GLi altri edifici che è possibile rimuovere sono scritti sul sito.
      ciao.

  5. frederick ha detto:

    6 grande panda ti stimo xD

  6. Yellow ha detto:

    Perché a me sembra una lingua straniera? Ahahaha 😉 panda sei un genio!! 🙂 Ma perchè non scrivi qualcosa anche sul bunker? O lo hai già scritto da qualche parte?…e poi devi aggiungere qualcosa anche sul sol levante 2 😉

  7. Jaqen ha detto:

    Ma la riassegnazione ad una nuova città vale solo per le truppe standard giusto? Cioè io non posso riassegnare un eroe da una città all’altra..quindi devo farmi crescere anche un eroe in particolare nella seconda città. C’è qualcosa di sbagliato nel ragionamento?

    • Panda ha detto:

      Il ragionamento fila… infatti consiglio sempre a tutti di concentrarsi a far crescere solo l eroe della seconda citta dove avremo tutte le truppe. MA se gia hai expato eroe nella prima forse se hai pazienza… potresti invertire i campi dalla prima alla seconda. ma è lunga.

  8. NeoPkd ha detto:

    Grande Panda!! Senza questo sito non sarei mai riuscito a giocare così organizzato,è un prezioso aiuto. E senza l’aiuto di JEDY e LORIEN sarei rimasto una farm…ihihihihih. Grazie a tutti i Sol Levante!!!

    !!!!!!! SOL LEVANTE FOR EVER !!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...